creative science

web design, interaction design, app, identità grafiche, strategie di comunicazione

Q
O

Occupy Wall Street
data visualization

Il manifesto descrive la distribuzione e il "peso" di ogni tweet effettuato tra il 12 e il 17 Novembre 2011 aventi il tema del movimento Occupy Wall Street e in particolare sulle delle persone arrestate durante quei giorni (200 persone arrestate il 15 Novembre e 300 due giorni dopo nella sola New York).

Ogni tweet è rappresentato dal logo di Twitter e la posizione sul grafico è basata sull'istante del tweet (sull'asse Y del foglio) e sulla polarità del sentimento espresso (negativo o positivo, sull'asse X). Per ogni tweet è presente la parola chiave calcolata con la libreria Pattern e per i più rilevanti è presente il tweet completo. Più il tweet è stato ritwittato, più il logo è grande.

I tweet più ritwittati sono quellli a polarità neutra, probabilmente perchè gli utenti Twitter preferiscono ritwittare concetti senza accezioni specificatamente positive o negative.

Il numero più alto di tweet si è verificato nei giorni di martedì e giovedì, quando furono arrestate rispettivamente 200 e 300 persone, mostrando quindi una densità di informazioni più alta durante questi due giorni.

Sembrerebbe che gli eventi, o se si vuole le notizie, abbiamo una sorta di "data di scadenza". Dopo una giornata di tweet molto intensa, in cui 200 persone sono state arrestate, gli utenti sembrano rallentare il ritmo della comunicazione il giorno successivo, per poi ritornare ai livelli precedenti il giorno in cui furono arrestate 300 persone.

Il poster è scaricabile in versione pdf stampabile cliccando qui

Sviluppato durante il Data Viz Workshop, laboratorio sulla rappresentazione visiva di datasets estesi.

Tutors: Donato Ricci / Density Design, Frederik de Bleser, Tom de Smedt
Tools: Nodebox, Pattern Library


Occupy Wall Street Poster